Industria automobilistica statunitense per combattere la proposta verde di Obama

I gruppi dell'industria automobilistica statunitense si stanno preparando per una lunga battaglia legale contro le proposte avanzate dal presidente Barack Obama per consentire alla California e ad altri 13 stati di stabilire le proprie normative sulle emissioni di gas serra dai veicoli.




I produttori sostengono che le normative statali sulle emissioni proposte potrebbero aggiungere fino a $ 3000 al costo di ogni nuovo veicolo che sarebbe fatale per l'industria automobilistica statunitense già in sofferenza e che il governo dovrebbe invece aderire a un forte standard nazionale di emissioni di 35 miglia a gallone entro il 2020 che è già stato concordato.

'Ci saranno continue polemiche su questo. Questo non scomparirà ', ha affermato Bill Kovacs, vicepresidente responsabile per l'ambiente e le questioni normative. 'Discuteremo che si tratta di un corso d'azione pericoloso.'

I gruppi industriali cercheranno di trovare un compromesso con la nuova amministrazione prima di intraprendere l'azione legale, ma nel mercato depresso stanno lottando per far quadrare i conti e vedere l'azione di lunedì come un colpo mortale alla produzione di veicoli.



'Siamo preoccupati che se gli Stati decolleranno da soli, l'economia sarà balcanizzata in feudi regolatori', ha affermato Hank Cox, vicepresidente delle comunicazioni presso la National Association of Manufacturers. 'L'industria automobilistica è alle corde in questo momento. Questa sarebbe una follia economica del primo ordine. '

In un'insolita scappatoia, i progetti di regole della California potrebbero finora favorire alcuni produttori e finire per lasciare su strada più veicoli ad alto consumo di carburante poiché nella sua forma attuale esonera i produttori che vendono in vendita meno di 60.000 veicoli all'anno (questo include attualmente Volkswagen, Jaguar, Land Rover, Hyundai e Kia).

La California produce circa l'1,4 per cento del mondo e il 6,2 per cento dei gas serra statunitensi totali e ha spesso aperto la strada agli standard ambientali.






Lettura Successiva

Auto nuove meno sicure in caso di incendi boschivi