BMW, Daimler collabora al progetto EV

Molto raramente BMW e Daimler - la casa madre di Mercedes-Benz - guardano negli occhi, ed è ancora più raro che i due feroci rivali tedeschi si uniscano per collaborare a un progetto.




Ma entrambe le case automobilistiche di lusso hanno messo da parte le loro differenze per partecipare al progetto di ricerca congiunta Visio.M della Technical University Munich (TUM), che mira a esplorare modi per ridurre il prezzo e aumentare la sicurezza dei piccoli veicoli elettrici.

Il ministero federale tedesco per l'istruzione e la ricerca ha contribuito al progetto con 10,8 milioni di euro (13,8 milioni di dollari) e BMW è stata nominata responsabile principale del programma che riunisce più di 15 società private e associazioni pubbliche di tutto il paese.






L'obiettivo di Vison.M è quello di creare un prototipo EV che soddisfi le normative europee, con una potenza di 15kW e un peso a vuoto di 400 kg (senza batteria). Il progetto si baserà sul prototipo MUTE dell'Università, che ha fatto il suo debutto al salone automobilistico di Francoforte dell'anno scorso.

Insieme, i partner esamineranno le innovazioni e le nuove tecnologie per la sicurezza dei veicoli, la propulsione, lo stoccaggio di energia e i concetti operativi & # x2013; tutti fattibili con produzione su larga scala.

Sia la BMW che la Mercedes-Benz sono molto avanzate nel loro sviluppo EV separato. La city car BMW i3 arriverà sul mercato il prossimo anno, mentre la Mercedes ha ampiamente testato il suo sistema E-Cell in vista di un lancio anticipato in un futuro non troppo lontano.









Lettura Successiva

La Audi RS5 Cabriolet viene lanciata a $ 175.900, la Coupé taglia a $ 155.900