Audi AI: il concetto ME e-tron guarda al futuro autonomo

Audi presenta il portello semi-driverless di livello 4 al salone di Shanghai del 2019 per dare agli acquirenti un'occhiata a una possibile direzione per il pendolarismo in città.




Un altro giorno nel futuro della nostra infanzia, un'altra rivelazione di un concetto incentrato sull'autonomia.

Questa volta è il Audi AI: concetto ME al salone di Shanghai, ispirato forse dalla Audi A2 originale, fondendo il linguaggio stilistico più recente e più organico del marchio con un sistema di guida autonomo orientato al futuro.

Progettato per ospitare per lo più autonomo livello 4 & apos; guidando, l'IA: ME si unisce al livello 4 Elaine e al livello 5 completamente autonomo Aicon come ultimo suggerimento di Audi su dove ci vede andare negli anni a venire.



recensione honda insight




Sotto i livelli di guida autonoma stabiliti dalla Society of Automotive Engineers con sede negli Stati Uniti, il Livello 4 consente la completa automazione, nella maggior parte delle situazioni, quasi interamente senza la necessità di intervento del conducente.

Un guidatore umano con licenza dovrà rimanere pronto, tuttavia, nel caso in cui il veicolo debba concedere la sconfitta e il controllo manuale al suo 'supervisore'.

Per la maggior parte degli scopi, l'Audi AI: ME può essere considerata la versione di Audi sul DIA Volkswagen, rivelata nel 2016 come la prima di un assalto di nuovi concetti con marchio I.D negli anni successivi.

holden cruze sri-v 2015




Distintivo nella parte posteriore come modello e-tron, AI: ME trae energia da un pacco batterie da 65kWh, alimentando un motore dell'asse posteriore che promette 126kW di potenza.

La coppia e il campo pratica non sono stati dettagliati & # x2013; ma l'unità da 125 kW nell'I.D. originale rivendicato un intervallo compreso tra 400 e 600 chilometri.

Il concetto misura in 4,3 metri di lunghezza e 1,9 metri di larghezza, dandogli dimensioni paragonabili alla Audi A3 Sportback a 5 porte. L'intelligenza artificiale: ME è notevolmente più ampia, tuttavia, con l'A3 che arriva a un 1785 mm relativamente sottile.

commodoro vf 2




È interessante notare che l'interno dell'AI: ME presenta uno spazio ragionevolmente convenzionale nella parte anteriore, con due posti separati per il guidatore part-time e il passeggero a tempo pieno. Nella parte posteriore, tuttavia, è un design di panca retrò.

Con il tetto di vetro panoramico sopra le stecche di legno e le viti rampicanti verdi, la fila posteriore dell'IA: ME potrebbe essere considerata un accogliente posto d'amore per quelle coppie che non si oppongono a manifestazioni di affetto relativamente pubbliche & # x2026;

Gli accenti di legno sono presenti anche altrove nella cabina, con protagonista nella cenere, nei pannelli delle porte e nei piani delle console simili a tavoli. Potremmo non vedere mai tocchi come questo arrivare alla produzione, ma il concetto ha un certo fascino.






Lettura Successiva

2018 Suzuki Jimny ha spiato i test, il design trapelato nella presentazione